NEWS

La costruzione di un amore

di Alessandra Rossi Ghiglione

con Antonella Enrietto e Alberto Pagliarino 

musiche in scena con Claude Hauri e Danilo Boggini

scene Maurizio Agostinetto

con la partecipazione straordinaria di Luigi Davi e Giorgio Arp Galbusera

La costruzione di un amore non ripaga del dolore, ma intanto guardo questo amore che si fa più vicino al cielo  (Ivano Fossati)

“La costruzione di un amore” è la terza fase artistica del progetto Albergo della Luce, realizzato in occasione del centenario OTAF a partire da dicembre 2016 da SCT Centre con la Fondazione OTAF. Lo spettacolo racconta la tessitura di sentimenti e di gesti che genitori, genitori adottivi, educatori, cuochi, falegnami, fisioterapisti, infermieri, maestre compiono intorno alla vita umana di una persona che con espressione generica nella nostra società chiamiamo ‘disabile’. Questa tessitura inizia alla nascita con i sentimenti dei genitori, s’intreccia con la vita particolare e unica di ciascuna persona con disabilità, per diventare nel tempo una costruzione corale, complessa e sfidante come la costruzione di un amore. Lo sapeva bene una donna straordinaria e innovatrice -Cora Carloni- che cento anni fa gettò le fondamenta dell’Opera Ticinese Assistenza alla Fanciullezza, oggi OTAF. Dalle voci dei caregiver reali, raccolte durante il progetto Albergo della Luce, nasce il racconto teatrale che intreccia parole, fotografie, musica per restituire la molteplicità di emozioni -dal coraggio all’ironia, dalla frustrazione alla tenerezza- e la profonda umanità di tante persone che scelgono di farsi interrogare e di costruire ponti e non muri. Lo spettacolo intreccia le voci dei caregiver con immagini fotografiche realizzate dagli ospiti dell’OTAF e con le fotografie scattate durante il progetto Albergo della Luce.

Fondazione OTAF

Via Collina d’Oro 3
6924 Sorengo
Tel. +41 91 985 33 33
Fax +41 91 985 33 66
segretariato@otaf.ch

Offerte libere di lavoro

risorseumane@otaf.ch

Donazioni

Conto corrente postale 69-210-2